Ramayana 7: Il regno delle scimmie Vanara

I Luoghi dei Vanara nel Ramayana

Nella puntata precedente del Ramayana, abbiamo scritto del rapimento di Sita, raggiungendo il cuore del poema epico. Chi aiuterà Rama a liberare la sua amata sposa? Non resta che continuare il racconto.

Prima vediamo i luoghi dove si svolgono le principali azioni della puntata.

Rishyamukha è la montagna dove Rama incontra Hanuman. La montagna vicina, Anjaneya, è conosciuta come luogo di nascita di Hanuman.

Kishkindha è il regno delle Scimmie. Nel Ramayana viene descritto nei minimi dettagli che possiamo ritrovare anche nel poema epico Mahabharata. Il Regno viene collocato vicino ad Hampi dove scorre il fiume Tungabhadra. Le rovine dell’antica città sono state proclamate patrimonio dell’UNESCO nel 1986. Nella città si trovano il tempio di Virupaksha ed il Tempio di Vittala, dove nel cortile è presente un carro, tratto da un unico pezzo di granito, dedicato a Garuda.

 

Il Demone Kabandha 

Sul loro cammino, Rama e Lakshmana incontrarono un demone feroce, chiamato Kabandha, che li attaccò. Durante il combattimento, il Demone stava per avere la meglio sui fratelli ma, mentre si preparava a divorarli, Rama lo colpì con una freccia mortale.

Prima di morire, Kabandha rivelò che la sua vera identità non era mostruosa, senza testa con un occhio sul torace e la bocca sulla pancia, ma bella. Per ritornare alla sua forma originaria, bisognava spezzare l’incantesimo cremando il suo corpo e spargendo le sue ceneri.

 

L’incantesimo si scioglie e Kabandha risorge

Appena Rama e Lakshmana bruciarono il corpo, dalla pira di fuoco, comparve loro una figura bellissima ornata di ghirlande, che raccontò loro tutta la sua sfortunata storia: ”Tutte le persone che si trovano in difficoltà dovrebbero essere felici di aiutarsi a vicenda. Nessuno può risolvere i suoi problemi da solo. Se tu, Rama non chiederai aiuto a Sugriva, il Re delle scimmie, non riuscirai a risolvere il tuo problema.” Inoltre indicò a Rama il tragitto per raggiungere Sugriva, che viveva sulla montagna Rishyamukha.

Ramayana - Kabahanda- LaDibi Online Academy

 

 

L’addio di Rama a Shabari

Prima di incontrare Sugriva, Rama andò a visitare l’eremo di un’anziana donna asceta, Shabari, figlia di un cacciatore. La donna aveva aspettato a lungo Rama per poter morire e raggiungere finalmente il suo maestro, il saggio Matang in Paradiso. Quando il saggio morì, Shabari gli chiese di portarla con lui, ma Matanga le ordinò di aspettare il Principe Rama.

Quando Rama e Lakshmana si presentarono alla presenza di Shabari, la lunga attesa dell’Asceta era finita. Shabari lavò i piedi dei Principi, donò loro le noci ed i frutti più pregiati che aveva raccolto per anni, fu benedetta da Rama e Lakshmana, e finalmente volò in cielo.

Ramayana - Shabari - LaDibi Online Academy

 

Sugriva e la scomparsa di Vali Vali ed Hanuman le scimmie del regno Kishkindha

Rama e Lakshmana, dopo un lungo viaggio, raggiunsero la montagna Rishyamukha dove viveva il Re delle scimmie. Sugriva, figlio di Surya, Dio del Sole, aveva un fratello Vali, il Re di Kishkindha. Una volta erano buoni amici, ma la situazione era cambiata quando andarono a combattere contro il gigante Mayavi. Il gigante si era rifugiato in una caverna e Vali lo aveva inseguito, chiedendo a Sugriva di attendere all’esterno. Sugriva aveva aspettato a lungo, non vedendo tornare Vali, lo aveva dato per morto ed era tornato addolorato a palazzo. Da allora era diventato il Re su richiesta del ministro.

 

Vali spodesta Sugriva

Dopo un certo tempo, Vali ricomparse improvvisamente. Era molto arrabbiato con Sugriva e lo aveva incolpato di essere un usurpatore. Vali era molto forte e spodestò Sugriva portandogli via anche la moglie, Ruma. Da allora Sugriva viveva sulla montagna Rishyamukha, che era bandita a Vali a causa della maledizione del saggio Matanga.

Ramayana - Hanuman incontra Rama - LaDibi Online Academy 7

 

Rama incontra Hanuman

Vedendo arrivare da lontano Rama e Lakshmana, senza sapere il motivo della loro venuta, Sugriva chiese al suo amico più intimo, Hanuman, di scoprire la loro identità. Hanuman, travestito da asceta, andò da Rama e da Lakshmana. I fratelli spiegarono ad Hanuman la loro intenzione di incontrare Sugriva per chiedere il suo aiuto a ritrovare Sita.  

Hanuman rimase impressionato dalla cortesia, si levò il travestimento, li caricò sulle spalle fino al cospetto di Sugriva. Hanuman introdusse i fratelli a Sugriva narrando la loro storia. Sugriva chiese in cambio a Rama di aiutarlo ad uccidere Vali, altrimenti, non lo avrebbe potuto aiutare neanche volendo. Rama accosentì. Hanuman accese un fuoco per testimoniare l’alleanza fatta.

Ramayana - Sugriva e Vali - LaDibi Online Academy

Uccisione di Vali

I Principi e Sugriva si unirono insieme nella spedizione per uccidere Vali. Sugriva sfidò Vali. I corpi dei due Re si avvinghiarono talmente da non riuscire più a distinguerli. Si morsero, si graffiarono, si tirarono pugni e pietre, finché Hanuman mise una ghirlanda di fiori al collo di Sugriva per distinguerlo. Solo allora Rama tese il suo arco e scoccò una freccia trafiggendo il cuore di Vali.

 

Sugriva diventa Re dei Vanara

Sugriva si proclama Re del Regno delle Scimmie. Si riprende la sua prima moglie Ruma, e dichiara sua imperatrice Tara, moglie prediletta di Vali, e suo erede Angada, figlio di Tara e Vali.

 

Lakshmana si infuria con Sugriva

Sugriva banchetta e festeggia per giorni e sembrò dimenticarsi della promessa fatta a Rama. Lakshmana infuriato, voleva distruggere il Regno delle Scimmie. Solo grazie all’intervento diplomatico di Tara, Lakshmana si calmò. Tara riuscì a riconciliare i principi e Sugriva.

 

Alla ricerca delle tracce di Sita

Ramayana - Jatayu - LaDibi Online Dance Academy

Sugriva ordinò  al suo esercito ed ad Hanuman di cominciare la ricerca di Sita. Mentre Sita volava verso Lanka, le erano caduti a terra gli ornamenti, questi furono trovati dall’esercito delle scimmie e fu concluso che Sita era stata portata verso sud. Rama chiamò Hanuman e gli diese il suo anello: “ La persona che incontrerà Sita per primo sarai tu, Hanuman. Tieni questo anello per dimostrare la tua identità come mio messaggero. Dallo a Sita quando la incontrerai.” Hanuman legò, pieno di rispetto, l’anello alla sua cintura. 

 

I Vanara incontrano Sampati

Quando l’esercito delle scimmie, Vanara, raggiunse la collina di Mahendra, situata sulla punta Sud dell’India, incontrarono Sampati, il fratello di Jatayu. Sampati confermò che Ravana aveva portato Sita a Lanka dando speranza a tutto l’esercito.

Alla fine di questa puntata Rama ha ottenuto l’aiuto dai Vanara.  Come faranno a raggiungere Lanka?

Seguite la prossima puntata!

 

Ti sei appassionata del Ramayana e le incredibili avventure dei suoi personaggi?

Fai felice un’amica condividendo questo articolo con lei. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *